TREQUANDA: FILIERA CORTA – OLIO

COMUNE  DI  TREQUANDA

– Provincia  di Siena –

 

COMUNICATO STAMPA

16 ottobre 2008

 

Dal 17 al 19 ottobre torna la manifestazione dedicata all’olio extravergine, con una grande novità
“Dal podere al palato”: a Trequanda il nuovo spaccio di filiera corta
Nel borgo di Castelmuzio i produttori locali vendono direttamente ai consumatori

olio, vino, pane, carne, salumi, formaggi, miele e marmellate sono i prodotti d’eccellenza
garantendo la qualità e il contenimento dei prezzi per le eccellenze agroalimentari del territorio

I produttori: “Ci siamo uniti perché da soli eravamo troppo piccoli, fuori dal mercato”

Trequanda – A Castelmuzio – Trequanda (Si) apre il nuovo spaccio di filiera corta “Dal Podere al Palato”: situato presso il Centro Servizi per l’Olivicoltura, il punto vendita sarà inaugurato sabato 18 ottobre, alle ore 16.30.

 

Ecco una nuova opportunità per acquistare direttamente dalle mani di 10 produttori locali le eccellenze agroalimentari del territorio. Olio extravergine, vino, pane, carne, salumi, pecorino, miele e marmellate sono i prodotti, rigorosamente della Terra Toscana, distribuiti direttamente dai produttori che portano nel nuovo punto vendita l’esperienza, il lavoro, la spontaneità, il gusto, la tradizione e le certificazioni DOC, DOP e IGP.


Si tratta di un’iniziativa particolarmente attuale in un momento in cui le difficoltà economiche e la diffusione di prodotti mediocri (se non nocivi) non permettono al consumatore un adeguato rapporto qualità/prezzo.

 

I produttori hanno raccolto la sfida del Comune di Trequanda, unendosi nell’approvazione del Patto di filiera. “Ci siamo uniti perché produciamo meno quantità e per questo non abbiamo rapporti con la grande distribuzione – afferma l’olivicolotre Paolo Bindi –  ma i piccoli rischiano di essere fuori dal mercato e spesso non riesce a vendere nemmeno quel poco che produciamo, per questo il nuovo spaccio di Castelmuzio è un’ottima opportunità per promuovere la nostra qualità”.

 

La Regione Toscana ha stimolato con una propria legge i progetti di filiera corta e ha individuato questa realtà come una delle migliori del settore, riconoscendola meritevole di uno dei primi posti nella graduatoria dei finanziamenti. La Provincia di Siena ha condiviso il percorso in cui sono stati coinvolti altri soggetti autorevoli come l’ApT Chianciano Terme – Valdichiana, le associazioni di categoria e Slow Food.

 

“Con il nuovo spaccio di Castelmuzio – afferma il Sindaco Franca Muzzi – si torna al confronto diretto tra chi produce la qualità enogatronomica e chi acquista in maniera consapevole: sono sempre più numerosi infatti coloro che chiedono prodotti genuini in cui riconoscere la tradizione del territorio e certificati che attestino la qualità. Ed in questa direzione, il nuovo spaccio arricchisce anche l’offerta turistica”.

 

“L’altro aspetto significativo – precisa Muzzi – è quello economico, perché questo progetto si inscrive in un quadro dove le amministrazioni ed i governi tornano a guidare il mercato, cercando di fornire le necessarie garanzie ai consumatori. Vogliamo valorizzare la filiera corta come luogo di confronto tra le attività produttive, le istituzioni e i cittadini. Ecco quindi che questo programma individua un’idea alternativa di commercio, un’idea che taglia i costi, un’idea importante anche per chi vuole risparmiare senza rinunciare alla qualità.”

 

L’inaugurazione del nuovo punto vendita è inserita tra gli appuntamenti della tradizione manifestazione “Olio novo di Podere”, che si articola quest’anno da venerdì 17 a domenica 19 ottobre. La manifestazione è dedicata all’extravergine d’oliva che, secondo le prime stime ufficiali degli organi regionali, vede quest’anno una produzione nettamente migliorata sia per la quantità, sia per la qualità. E allora si discuterà anche di questo aspetto al XXIII Convegno che quest’anno s’intitola “Prodotti di eccellenza locale: l’olio a tavola”. Le tre giornate di degustazioni, rappresentazioni, letture, dibattiti ed esposizioni, si concluderanno domenica 19 alle 17.30, quando sarà consegnato il Premio Giordana Carpi “Oliva d’Oro” che come ogni hanno sarà assegnato al produttore oleario più meritevole.

 

Ufficio Stampa

Diego Mancuso
Ph. + 39 347 7593717

diegomancuso@libero.it

Alessio Biancucci
Ph. +39 347 8269841
alessiobiancucci@gmail.com

Annunci
Published in: Senza categoria on 17/10/2008 at 1:17 pm  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://divinoscrivere.wordpress.com/2008/10/17/trequanda-filiera-corta-olio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. complimenti per il blog, davvero interessante e ben fatto! Trequanda merita davvero una visita, è proprio carina… vieni a scoprirla su Trivago!
    ciao!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: