Modena, 30 gennaio: la poesia del Brunate Le Coste ’99 testimone di un’amicizia vera.

 
 
Avrai poche cose ma quelle le avrai:
 
le lampadine fulminate,
il buio, i fantasmi fosforescenti.
Ad occhi chiusi t’incamminerai.
Vivrai sotto i ponti di giorno.
La gente al volo afferrerai.
Chiamerai la luna dai tetti.
Ridurrai in nuvole il fumo.
Tra i gatti sarai solo, come un dio.
 
Avrai poche cose, tra quelle cose
ci sarò io.
 
 (Luigi Nacci)

Nell’iniziare a scrivere questo racconto non so se incominciare dall’uomo o dal vino. Questo è uno di quei rari casi dove è difficile distinguere dove finisce la percezione del benessere legata alla compagnia di un caro amico e dove comincia la poesia di questo capolavoro di Barolo del Citrico Beppe. Oggi è il compleanno di Roberto Giuliani, è di passaggio nelle vicinanze di Modena, un paio di giorni sulle nostre montagne e così si crea l’occasione per incontrarci e pranzare insieme. Conosco Roberto da alcuni anni anche se la distanza geografica ci ha spesso impedito di frequentarci, posso solo dire che l’amicizia che mi lega a lui è sempre stata qualcosa di profondo, un sentimento di stima e di rispetto nei confronti dell’uomo ancor prima che del cronista del vino. Sono quelle piccole o grandi alchimie che uniscono le persone, quel sapere non detto che si traduce nello stare bene insieme, nella sintonia e nei pensieri comuni. Parlare di Roberto non è facile, non perchè lui sia una persona difficile, anzi, proprio perchè è un uomo sincero, diretto e leale che diventa complesso raccontarlo. Noi non siamo più abituati a confrontarci con le persone che non hanno nulla da nascondere a tal punto che quasi ci lasciano disarmati. Per fortuna non è il nostro caso, entrambi amiamo essere chiari e diretti, caratteristica questa che ci fa incontrare dopo mesi e sentirci come se ci fossimo salutati il giorno prima. Immaginando il  nostro incontro e, sapendo che cadeva nel giorno del suo compleanno, non ho potuto far altro che pensare ad un vino da bere insieme, non tanto per festeggiare la ricorrenza, desideravo un vino con la forza della verità, un vino con una storia da raccontare. Ho scelto il Brunate le Coste ’99 di Beppe Rinaldi che ci ha accompagnato per tutto il pranzo emozionandoci ad ogni sorso, l’evoluzione nel bicchiere si può tranquillamente definire poesia allo stato puro. Ridiamo al primo olfatto perchè il naso nel bicchiere ricorda ad entrambi l’odore della cantina di Beppe, in un attimo ti fa volare a Barolo e quasi ti sembra di percepire la sensazione della nebbia langarola, quel sottobosco e terriccio misto ad umidità che però sai ti porterà ad accarezzare le viole con le mani e a raccogliere le ciliegie a grappoli. Una dolcezza di frutto finale straordinaria sorretta da una freschezza che ti invoglia a versare ancora un altro bicchiere, la potenza e l’eleganza in un matrimonio perfetto. Mi sono persa di nuovo, non so se ho parlato di Roberto o del Brunate le Coste, del cd jazz acquistato insieme, del ragù di bianca modenese sulle tagliatelle o della torta Barozzi con la candelina sopra…Una bella e sana confusione come quelle che ti lasciano addosso le giornate passate in compagnia di una persona speciale. A prestissimo Robby, al prossimo appuntamento ci aspetta il Lambrusco.

 

 Barbara Brandoli.

Annunci
Published in: on 31/01/2010 at 8:15 pm  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://divinoscrivere.wordpress.com/2010/01/31/modena-30-gennaio-la-poesia-del-brunate-le-coste-99-testimone-di-unamicizia-vera/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Barbara, non so cosa dire, se non che sono contento che anche tu sia stata bene, che sei fin troppo generosa nei miei confronti ma che sono felice di aver passato una giornata speciale in compagnia di una donna di grande sensibilità e intelligenza, capace di emozioni e sincerità disarmanti ma non per questo priva di quel nerbo e di quell’energia che riescono a fondere magnificamente forza e dolcezza. E il Rinaldi è responsabile di aver reso la situazione ancora più piacevole e spensierata. Grazie per il bellissimo compleanno…

  2. Grazie a te caro Roberto…
    Barbara.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: