Aspettando Terre di Vite…Interviste ai produttori: Dario Princic

Barbara Brandoli, propone un percorso di avvicinamento all’evento Terre di Vite che si terrà nel prossimo autunno (luogo e data in via di definizione).

Le interviste (forma scelta per dare voce agli interlocutori)  toccheranno per l’appunto svariati aspetti del tema prescelto (multicultura e intercultura). Partendo dalle parole di un giornalista fotoreporter che vive in Vietnam, passando tra quelle di studiosi di letteratura italiana e straniera, arrivando al dialogo con giovani musicisti, ascoltando i produttori svelare un lato curioso e poco visitato della materia, si cercherà di invitare il lettore prima, e il partecipante all’evento poi, a riflessioni, considerazioni e a tutta la mole di pensieri che un trattato come la multiculturalità e/o l’interculturalità possono e sanno generare in noi.

Dario Princic a Terre di Vite

Intervista a  Princic:

(le risposte sono della Sig.ra Princic, moglie di Dario)

1) Parlando di multi cultura ci interessa sapere come il tuo vino è percepito fuori dai confini del nostro paese, come viene interpretato nelle varie nazioni ove tu esporti, come è valorizzato e se è promosso in maniera migliore e più completa rispetto all’Italia.

 Il nostro vino all’estero è più apprezzato essendo naturale.
Al cliente non disturba il colore intenso e neppure la torbidezza. Non fanno la
classica domanda quanti giorni di macerazione? (come se la bontà del vino
dipendesse dalla macerazione). Per loro l’importante è che il vino sia scorrevole e che non procuri mal di stomaco o mal di testa. Danno molta
importanza al nostro metodo di produzione (dato che non usiamo prodotti
chimici e sistemici). Per quanto riguarda la vendita il nostro vino viene sempre
spiegato al cliente.

2) Siccome a noi di Divino Scrivere piace vedere anche il lato ironico di ogni argomento sviluppato, raccontaci d’un aneddoto i cui protagonisti sono stati clienti stranieri e d’un abbinamento bizzarro ed insolito fatto con il vino di tua produzione.

 Un fatto  bizzarro è stato quando avevamo dei giapponesi a cena
e abbiamo abbinato il Trebez (cuvè) ad un nostro piatto tipico (biechi con gallo) uno di loro ha dichiarato che quel abbinamento lo rendeva euforico,
voglioso. Da questo fatto mio marito ha dichiarato che il Trebez sostituisce il viagra.
Nel risentirci, cordiali saluti Princic

*Dario Princic Az.Agr.

Via Ossario 15

34170 Gorizia (Go) email:  dario.princic@gmail.com

(Lo staff di Terre di Vite ringrazia la famiglia Princic)

Published in: on 07/06/2010 at 12:00 pm  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://divinoscrivere.wordpress.com/2010/06/07/aspettando-terre-di-vite-interviste-ai-produttori-dario-princic/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: