Aspettando Terre di Vite…Interviste ai produttori: Augusto Cappellano

Barbara Brandoli, propone un percorso di avvicinamento all’evento Terre di Vite che si terrà nel prossimo autunno (luogo e data in via di definizione). Le interviste (forma scelta per dare voce agli interlocutori)  toccheranno per l’appunto svariati aspetti del tema prescelto (multicultura e intercultura). Partendo dalle parole di un giornalista fotoreporter che vive in Vietnam, passando tra quelle di studiosi di letteratura italiana e straniera, arrivando al dialogo con giovani musicisti, ascoltando i produttori svelare un lato curioso e poco visitato della materia, si cercherà di invitare il lettore prima, e il partecipante all’evento poi, a riflessioni, considerazioni e a tutta la mole di pensieri che un trattato come la multiculturalità e/o l’interculturalità possono e sanno generare in noi. 

Augusto Cappellano

Intervista ad Augusto Cappellano:

 1) Parlando di multi cultura ci interessa sapere come il tuo vino è percepito fuori dai confini del nostro paese, come viene interpretato nelle varie nazioni ove tu esporti, come è valorizzato e se è promosso in maniera migliore e più completa rispetto all’Italia.

Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua. Non l’ho detto io ma bensì un signore vissuto circa 2000 anni fa. Forse il più grande rivoluzionario della storia. In quanto Cappellano non potevo esimermi dal fare questa citazione. Lungi dall’esser profeta, nè oracolo, nè pastore, ma semplicemente constatando che i vini della nostra cantina hanno una nomea ed una fama di gran lunga superiore all’estero che non qui in zona. Ad esclusione del Barolo Chinato. La stessa storia della nostra azienda è spesso più conosciuta all’estero, forse perchè mediamente più curiosi e ricercatori. E dall’altra l’impegno per la salvaguardia del territorio, la coltivazione e la vinificazione con metodologie “naturali” (attenzione: scelte ideologiche e non dettate dalla moda) hanno verso il pubblico estero un impatto ben più marcato che non da noi.

2) Siccome a noi di Divino Scrivere piace vedere anche il lato ironico di ogni argomento sviluppato, raccontaci d’un aneddoto i cui protagonisti sono stati clienti stranieri e d’un abbinamento bizzarro ed insolito fatto con il vino di tua produzione.

Le invenzioni avvengono sempre per caso. Così è stato per la leggendaria scoperta della dinamite, e così è stato per l’arrosto al barolo chinato, anche se con effetti lievemente differenti. L’incredibile scoperta, stranamente non pubblicata su Science, vede come protagonista non più il sig. Nobel, ma bensì la moglie di un appassionato del nostro chinato (italiano, lo so… ma mi diverte troppo…). Costei, in occasione di una importante cena con amici, decide di ammaliare gli invitati con un arrosto al barolo. Indi prende una bottiglia che il marito aveva aperto già da giorni, e decide di sacrificarla sull’altare dello chef. Allarmata dai profumi che inondano la cucina, provenienti dalla pentola, chiede lumi al marito, che guardando la bottiglia sgrana gli occhi ed esplode in un: NOOOOOOOOO!!!!!! Dopo una mezz’ora di crisi familiare ed al rituale l’appello ai santi ed alla dirigenza divina, passano alla constatazione ed all’accertamento dei danni. Risultato: da allora non fanno un arrosto senza barolo chinato.

*Cappellano Dr Giuseppe

Via Alba 13 – Serralunga d’Alba (CN)

www.cappellano1870.it    email: info@cappellano1870.it 

(Lo Staff di Terre di Vite ringrazia Augusto Cappellano)

Published in: Senza categoria on 23/06/2010 at 12:01 pm  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://divinoscrivere.wordpress.com/2010/06/23/aspettando-terre-di-vite-interviste-ai-produttori-augusto-cappellano/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: