Stasera, 5 Luglio al Chiostro S. Margherita di Modena: Passioni (e storie) per la musica.

PASSIONI (E STORIE) PER LA MUSICA 

Lunedì 5 luglio nel Chiostro di Palazzo Santa Margherita (Biblioteca “Delfini”) alle ore 22 inizia il ciclo estivo di Passioni per la Musica, proposto dagli Amici della Musica di Modena in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Modena e la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. I protagonisti di questa prima serata sono importanti esponenti del mondo della cultura, della musica e della poesia:  Guido Barbieri, musicologo e giornalista, Paolo Marzocchi, pianista e compositore, e il poeta Gianni D’Elia.

 Un appuntamento ricco di contenuti e di sorprese, costruito sull’esperienza delle fortunate rassegne del passato inverno, “Passioni per la Musica” e “Passioni per il dialogo”. Sul palco della “Delfini” i protagonisti affrontano il tema dei conflitti della modernità; ognuno con il proprio linguaggio arricchisce il percorso di spunti ed emozioni. Musiche, immagini, dialoghi, narrazioni e improvvisazioni.

Ecco alcuni esempi: un video di Michal Kosakowsy (Just Like the Movies)

Gianni D'Elia

sull’attentato alle Torri Gemelle, musicato dal vivo dal pianista Paolo Marzocchi; la storia della Barca della Giustizia, narrata da Guido Barbieri e “sonorizzata” da Paolo Marzocchi, nella quale un’ avvocatessa brasiliana decide di portare assistenza legale ai poveri che abitano lungo il Rio delle Amazzoni; le poesie e l’impegno civile e culturale nell’intervista a Gianni D’Elia.

Guido Barbieri, uno dei critici musicali di “La Repubblica”, conduttore e storico consulente musicale di Radio Rai Tre, titolare di Storia della Musica ed Estetica Musicale presso Conservatori, autore di importanti testi teatrali e radiofonici di argomento musicale e di libretti per diversi compositori italiani, è tra i fondatori, nel 2009, del movimento “Musicisti senza Frontiere” e della “Human Rights Orchestra”.

Paolo Marzocchi, autore ed esecutore di musica per vari contesti, dalla composizione pura al teatro, al cinema ed alla sperimentazione con altri linguaggi, si è esibito come autore e pianista in sale e spazi molto prestigiosi in Italia ed all’estero; insegna presso l’Università di Macerata e l’Accademia di Belle Arti di Urbino e Macerata.

Gianni D’Elia, poeta dell’impegno civile, del sentimento di precarietà storica di una generazione intera, poeta della domanda inquieta e scomoda in ogni campo del vivere (civile, politico, interpersonale, sociale), ma anche poeta della ricerca spasmodica di un verso musicalissimo e nello stesso tempo semplice, nella dimensione dialogica di un “parlato” che caratterizza il suo lirismo.

E infine poeta coltissimo, come appare dalla magistrale conduzione e strutturazione della rivista “Lengua”, nella quale le note critiche e le riflessioni di Gianni D’Elia mostrano uno sterminato sapere, non certo “erudito” ma essenziale ad un progetto di poesia tenacemente perseguito nell’arco di vent’anni di attività.

L’ingresso è libero. Il bar aperto del chiostro è aperto. Per informazioni 059372467

Published in: Senza categoria on 05/07/2010 at 10:24 am  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://divinoscrivere.wordpress.com/2010/07/05/stasera-5-luglio-al-chiostro-s-margherita-di-modena-passioni-e-storie-per-la-musica/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: