Aspettando Terre di Vite…Interviste ai produttori: Bruno De Conciliis

Barbara Brandoli, propone un percorso di avvicinamento all’evento Terre di Vite che si terrà nel prossimo autunno (luogo e data in via di definizione). Le interviste (forma scelta per dare voce agli interlocutori)  toccheranno per l’appunto svariati aspetti del tema prescelto (multicultura e intercultura). Partendo dalle parole di un giornalista fotoreporter che

Bruno De Conciliis

vive in Vietnam, passando tra quelle di studiosi di letteratura italiana e straniera, arrivando al dialogo con giovani musicisti, ascoltando i produttori svelare un lato curioso e poco visitato della materia, si cercherà di invitare il lettore prima, e il partecipante all’evento poi, a riflessioni, considerazioni e a tutta la mole di pensieri che un trattato come la multiculturalità e/o l’interculturalità possono e sanno generare in noi. 

Intervista a Bruno De Conciliis: 

  1) Parlando di multi cultura ci interessa sapere come il tuo vino è percepito fuori dai confini del nostro paese, come viene interpretato nelle varie nazioni ove tu esporti, come è valorizzato e se è promosso in maniera migliore e più completa rispetto all’Italia.  

Esporto più del 70 % del mio vino e sono certo sia molto ben promosso nella maggior parte dei mercati nei quali il vino arriva .
ho sempre parlato del vino come messaggio in bottiglia e, almeno per quanto riguarda i sommelier / buyer / agenti / distributori / camerieri / proprietari, insomma le persone con cui vengo a contatto quando sono in giro o quando, spesso da me sollecitati, questi vengono in Cilento, certamente il mio vino viene proposto come un pezzo del puzzle, del libro che scrivo anno dopo anno, un foglio alla volta. Ovviamente non sempre è così, non ad ogni tavolo, non ad ogni bottiglia, una volta in bottiglia il messaggio non ci appartiene più e chi la bottiglia apre ne fa l’uso che vuole, ci accende il fuoco per esempio o si prende una ciucca o lo usa come status symbol, insomma non è possibile controllare, abbiamo bisogno di quei maledetti soldi Joe !  

2) Siccome a noi di Divino Scrivere piace vedere anche il lato ironico di ogni argomento sviluppato, raccontaci d’un aneddoto i cui protagonisti sono stati clienti stranieri e d’un abbinamento bizzarro ed insolito fatto con il vino di tua produzione.  

Abbinamento strano assai a Los Angeles, la mia prima volta, appena atterrato mi portano in un bel posto elegante dove il sommelier  mi abbina con orgoglio l’antece 2003 con l’aragosta, sic !
Aneddoto ? Assai cose belle più che strane, una carina assai e recente pure riguarda un mio amico Londinese che vedo purtroppo raramente, questa primavera mi ha accolto con una scatola che conteneva  100 pacchetti di cartine per sigarette alla liquirizia, difficili assai da reperire in Italia, sono certo di non averglielo mai detto, ha notato il colore delle mie rollate e sapendo che sarei andato si è procurato il pacco e a cena me lo ha passato  sotto il tavolo, che dire ?

Spero basti…ti aspetto presto. Bruno.

 

Viticoltori De Conciliis

Prignano Cilento (SA)

www.viticoltorideconciliis.it  email: info@viticoltorideconciliis.it

(Lo Staff di Terre di Vite ringrazia Bruno De Conciliis)

Published in: Senza categoria on 06/07/2010 at 10:22 am  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://divinoscrivere.wordpress.com/2010/07/06/aspettando-terre-di-vite-interviste-ai-produttori-bruno-de-conciliis/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: